Una manifestazione fieristica è una rappresentazione del mercato realizzata attraverso la concentrazione spaziale e temporale di soggetti di offerta (espositori) e di soggetti di domanda (visitatori) che fanno parte di quel mercato. Le fiere sono diventate una vetrina in cui migliaia di imprese espongono la propria merce. Per le piccole-medie imprese le fiere possono rappresentare un terreno fertile per la ricerca di nuovi clienti riducendo così i tempi d’ingresso in nuovi mercati da 6 anni a 6 mesi.

Le fiere rappresentano moltissimi settori industriali. La specialità delle manifestazioni fieristiche sta nel fatto che la comunicazione, durante l’evento, avviene tra potenziali clienti che sono impegnati nella ricerca di informazioni e quindi la loro attenzione è massima al punto da giustificare un investimento.

Le potenzialità di una partecipazione fieristica sono:

  • Pubblico di riferimento >>> ci troviamo davanti a un pubblico auto-selezionato che vuole acquistare prodotti e servizi e gli espositori devono esporre in modo neutrale le alternative di offerta. Il successo deriva dal grado di attenzione del visitatore in merito alle alternative disponibili. Le manifestazioni fieristiche consentono non solo al visitatore di effettuare una ricerca più accurata di prodotti e fornitori ma offrono un beneficio di professionalizzazione personale.
  • Efficacia cognitiva del mezzo >>> la conoscenza dei prodotti e dei fornitori è espressamente ricercata dai visitatori.
  • Efficacia comportamentale del mezzo >>> la fiera viene qualificata come mezzo di comunicazione e di vendita.
  • Vantaggi della struttura del mezzo >>> il visitatore non viene solo a conoscenza dei prodotti esposti, ne verifica le prestazioni, le differenze e la loro adattabilità ai bisogni. Tutte queste informazioni sono nell’aria e rappresentano una quantità infinita rispetto alle informazioni degli altri mezzi di comunicazione. La fiera è un mezzo di comunicazione interattivo poiché consente di personalizzare i messaggi e la raccolta di feedback in tempo reale.

 

Processo di pianificazione per la partecipazione fieristica:

  1. Analisi del mercato e del pubblico di riferimento;
  2. Definizione degli obiettivi e dell’immagine aziendale;
  3. Definizione del contenuto dell’esposizione;
  4. Definizione dello spazio espositivo;
  5. Promozione pre-fiera;
  6. Definizione dello stanziamento;
  7. Gestione della manifestazione fieristica;
  8. Analisi dei feedback e gestione del dopo-fiera.

 

La comunicazione aziendale nelle manifestazioni fieristiche è una scienza poiché comporta uno studio approfondito delle dinamiche del mercato, gestione e formazione del personale, studio e creazione di grafiche per definire al meglio il ruolo comunicativo della struttura fisica. Ecco perché ti servono gli “scienziati” che hanno trovato la formula giusta.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *